Archivi tag: musica solida

Mexico City: Event in honor of Emanuele Viscuso

Alejandra Matiz, Emanuele Viscuso
Alejandra Matiz, Emanuele Viscuso

 

Saturday July 21, 2018 an extraordinary event will be held in Mexico City in the private residence of Alejandra Matiz, daughter of the Colombian photographer Leo Matiz and president of the Leo Matiz Foundation, a dinner in honor of the Italian artist Emanuele Viscuso, in celebration of the rebirth of the Leo Matiz Gallery. Besides being a celebrated photographer, Leo Matiz opened an art gallery in Bogota in 1952 and the first artist presented there was Fernando Botero, showing his art for the very first time. From Alejandra: “In that magic place I was a little girl whose first toys were art pieces. One day my brother and I were almost destroying a Botero painting and I can’t tell how furious was my father…”.
Italian sculptor, designer, musician, architect, and personal friend and collaborator of Leo Matiz, Emanuele Viscuso will be the first artist showing at the Leo Matiz Gallery in Mexico City. With such an immensely diverse creative background, and with his past collaboration with Leo Matiz, he is the perfect choice of artist for such a rebirth. Among the invitees to the event of Saturday, the Italian Ambassador in Mexico, H.E. Luigi Maccotta.

Leo Matiz, Alejandra Matiz, Fernando Botero
Leo Matiz, Alejandra Matiz, Fernando Botero

 

Sabato 21 luglio 2018 si terrà a Città del Messico un evento straordinario nella residenza privata di Alejandra Matiz, figlia del fotografo colombiano Leo Matiz e presidente della Fondazione Leo Matiz: una cena in onore dell’artista italiano Emanuele Viscuso per presentare la rinascita della Galleria Leo Matiz. Infatti, oltre ad essere un famoso fotografo, Leo Matiz aprì una galleria d’arte a Bogotà nel 1952 e il primo artista che presentò fu Fernando Botero che fece proprio lì la sua prima mostra. Dice Alejandra: “In quel luogo magico ero una bambina i cui primi giocattoli erano opere d’arte. Un giorno mio fratello ed io stavamo quasi distruggendo un dipinto di Botero giocando con esso e non posso dire quanto si arrabbiò mio padre…”
Scultore, designer, musicista, architetto e amico personale e collaboratore di Leo Matiz, Emanuele Viscuso sarà il primo artista a esibirsi alla Leo Matiz Gallery di Città del Messico. Con un background creativo così variegato e con la sua passata collaborazione con Leo Matiz, Viscuso è la scelta perfetta per una tale rinascita. Tra gli invitati alla manifestazione di sabato, S.E. Luigi Maccotta, ambasciatore italiano in Messico.

 

Emanuele Viscuso
Emanuele Viscuso

 

Ph: courtesy  Emanuele Viscuso 

 

 

paypal-We accept donations for blog and web site maintenance whit PayPaldonazione
We accept donations for blog and web site maintenance whit PayPal  ->>paypal.me/Vaifro   

 

 

 

 

 

….

Annunci

Studios Cinecittà – Roma antica

Gli studios di Cinecittà riproducenti Roma antica sono andati a fuoco nella notte tra il 6 e il 7 Luglio 2018.

 

emamnuele-viscuso-studios-roma-antica-cinecittà-agosto-2017 (10).jpg

Il 23 Agosto 2017 Emanuele Viscuso scrive:

CINECITTÀ
Qualche giorno fa, trovandomi a Roma, spinto da mia cugina Loredana Viscuso a incontrare il suo amico Mirko Alivernini, produttore, regista e attore, mi sono recato per la prima volta nella mia vita, a Cinecittà, dove lui ha un suo ufficio. Lietissimo di conoscere un’altra persona che, come me, nella vita fa tante cose allo stesso tempo e incuriosito anche dal fatto di poter finalmente vistare la leggendaria location, avevo accettato con entusiasmo. Può sembrare strano che chi è stato creatore e presidente di un festival, come il mio Sicilian Film Festival di Miami, non avesse mai visitato la nostra Hollywood romana, eppure così era stato fino a ieri. Né sarei mai andato lì senza un’occasione. E l’occasione finalmente si era presentata quando, raccontando a mia cugina che avevo un progetto cinematografico, lei aveva detto di potermi mettere in contatto con il suo amico. Arriviamo li in auto e all’ingresso ci spiegano come arrivare fino ai suoi uffici. Il gradevolissimo incontro con Mirko Alivernini si protrae per circa un’ora e avviene alla presenza di Gino Usai, a sua volta, attore, regista e produttore. Un’ora piacevolmente volata tra conversazioni sul cinema italiano di ieri e di oggi, scoperta di amici in comune e, naturalmente, tra il racconto della mia idea cinematografica (una commedia brillante da me scritta e diretta), i loro interessanti commenti al riguardo e idee su possibili ed eventuali sviluppi comuni della cosa. Ci salutiamo e, soddisfatti, andiamo verso l’auto, parcheggiata tra gli studios in un punto da cui s’intravedeva, dietro una recinzione di legno, qualcosa che sembrava la ricostruzione di un tempio romano. Invece di entrare subito in auto venni attratto da quel luogo e mi diressi verso quella recinzione notando che una porta che sembrava chiusa era invece socchiusa e apribile. Non senza emozione la aprii quel tanto che mi bastava per sgattaiolarvi dentro e lì mi resi conto che quella, più che una porta di legno, era in realtà un varco spazio-temporale che mi stava per far balzare indietro di duemila anni: di colpo, mi trovai nella Roma imperiale, una Roma deserta e senza anima viva ma sbalorditivamente e perfettamente ricostruita. Palazzi, templi, propilei, arco di trionfo, selciato, colonne, decorazioni, sembrava tutto vero: nei colori, nelle proporzioni nella perfetta imitazione dei materiali, persino nell’atmosfera. Mi misi a vagare nella piazza principale osservando le sue costruzioni come avrebbe fatto un antico romano. Non potei non rivedere nella mia mente i grandi film che erano stati girati proprio lì, come “Cleopatra”, con Elizabeth Taylor e Richard Burton. Un set che avevo sempre desiderato di vedere dal vivo. Ora mi trovavo proprio li per caso, grazie a mia cugina Loredana e a Mirko Alivernini. Mi pareva di sognare. D’altronde il cinema è sogno. Sogno in tutti sensi. Un sogno che ora passo ai miei amici su Facebook.

Ph: courtesy  Emanuele Viscuso 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Emanuele Viscuso – Six Edens Resort

 

Emanuele-Viscuso-Six-Edens-Resorts

SIX EDENS RESORT

Emanuele Viscuso now lives in Mexico where he is making his latest creation: the Six Edens Resorts in Puerto Escondido, a series of elegant resorts based on nature and respect for the landscape and the ecosystem. The first two are currently being planned: a seaside resort just outside the city on five hectares of land with virgin beaches and lush tropical vegetation, an ideal place for birdwatching and total relaxation, where it will also be possible to buy lots within of the resort, to have its own holiday home in a super-reserved setting, and another in a panoramic position in the center of Puerto Escondido with 12 suites, swimming pool and large garden not far from the beach of Zicatela and its characteristic bars. “Zicatela Beach” is frequented by surfers from all over the world.

Emanuele-Viscuso-Six-Edens-Resorts

 

SIX EDENS RESORT

Emanuele Viscuso vive ormai in Messico dove sta realizzando la sua ultima creazione: i Six Edens Resorts a Puerto Escondido, una serie di eleganti resort basati sulla natura e sul rispetto del paesaggio e dell’ecosistema. In progetto per il momento i primi due: un resort in riva al mare appena fuori città su cinque ettari di terreni con spiagge vergini e rigogliosa vegetazione tropicale, sede ideale per birdwatching e totale relax, dove sara’ anche possibile acqusitare dei lotti all’interno del resort, per avere una propria casa-vacanza in un contesto super riservato, e un altro in posizione panoramica nel centro di Puerto Escondido con 12 suites, piscina e grande giardino a poca distanza dalla spiaggia di Zicatela e dai sui locali caratteristici. “Zicatela Beach” e’ frequentata da surfisti di tutto il mondo.

Ph: courtesy Viscuso News

www.vaifrominoretti.it

 

Emanuele-Viscuso-Six-Edens-Resorts

 

Emanuele-Viscuso-Six-Edens-Resorts

 

Emanuele-Viscuso-Six-Edens-Resorts

 

Emanuele-Viscuso-Six-Edens-Resorts

 

Emanuele-Viscuso-Six-Edens-Resorts

 

Emanuele-Viscuso-Six-Edens-Resorts

 

Emanuele-Viscuso-Six-Edens-Resorts

 

Emanuele-Viscuso-Six-Edens-Resorts

 

Emanuele-Viscuso-Six-Edens-Resorts

 

Emanuele-Viscuso-Six-Edens-Resorts

 

Emanuele-Viscuso-Six-Edens-Resorts

 

Emanuele-Viscuso-Six-Edens-Resorts

 

Emanuele-Viscuso-Six-Edens-Resorts

 

Emanuele-Viscuso-Six-Edens-Resorts

 

Emanuele-Viscuso-Six-Edens-Resorts

 

Emanuele-Viscuso-Six-Edens-Resorts

 

Emanuele-Viscuso-Six-Edens-Resorts

 

Emanuele-Viscuso-Six-Edens-Resorts

 

Emanuele-Viscuso-Six-Edens-Resorts

 

Emanuele-Viscuso-Six-Edens-Resorts

 

Emanuele-Viscuso-Six-Edens-Resorts

 

Emanuele-Viscuso-Six-Edens-Resorts

 

Emanuele-Viscuso-Six-Edens-Resorts

 

Emanuele-Viscuso-Six-Edens-Resorts

 

Emanuele-Viscuso-Six-Edens-Resorts

 

Emanuele-Viscuso-Six-Edens-Resorts

 

Emanuele-Viscuso-Six-Edens-Resorts

 

Emanuele-Viscuso-Six-Edens-Resorts

 

Emanuele-Viscuso-Six-Edens-Resorts

 

Emanuele-Viscuso-Six-Edens-Resorts

 

Emanuele-Viscuso-Six-Edens-Resorts

 

 

 

EMANUELE VISCUSO NOMINATO AMBASCIATORE DI ARTE E CULTURA ITALIANA IN MESSICO

emanuele viscuso
GOLDEN TRILOGY AWARD FOR EMANUELE VISCUSO IN MEXICO CITY

PREMIO TRILOGIA DE ORO A EMANUELE VISCUSO A CITTÀ DEL MESSICO
Emanuele Viscuso e’ stato insignito a Citta del Messico dell’ambito premio Trilogia de Oro per le sua traiettoria artistica internazionale. Un video col discorso di SE Luigi Maccotta, Ambasciatore d’Italia in Messico.

emanuele viscuso
GOLDEN TRILOGY AWARD FOR EMANUELE VISCUSO IN MEXICO CITY
GOLDEN TRILOGY AWARD FOR EMANUELE VISCUSO IN MEXICO CITY
Emanuele Viscuso was bestowed in Mexico City with the Golden Trilogy Award for his international artistic trajectory. A video with the speech (in Italian) of HE Luigi Maccotta, the Ambassador of Italy in Mexico.
emanuele viscuso
MEXICO CITY: LUNCHEON FOR EMANUELE VISCUSO
Prima del premio a Viscuso, consegnato a fine giornata al Teatro Torres di Citta del Messico,  nello stesso giorno si e’ tenuto un pranzo in onore dell’artista alla presenza dell’Ambasciatore d’Italia Luigi Maccotta, nella residenza privata di Ingrid Yrivarren, gia’ Miss Peru Mondo attualmente presidentessa dell’organizzazione “Viva en el Mundo” e Ambasciatrice Culturale del Peru.
emanuele viscuso
MEXICO CITY: LUNCHEON FOR EMANUELE VISCUSO
Before of the award, bestowed on Emanuele Viscuso at the Torres Theater in Mexico City, in the same day Ingrid Yrivarren, Miss Peru Mondo, president of the organization “Viva en el Mundo” and Cultural Ambassador of Peru offered a luncheon in his honor at the presence of the Ambassador of Italy Luigi Maccotta.

Ph: courtesy Viscuso News

Vaifro Minoretti

EMANUELE VISCUSO al Convegno Scientifico del Festival del Volo 2017

EMANUELE VISCUSO al Convegno Scientifico del Festival del Volo 2017 Parco Experience (ex EXPO).

fabio-malerba-emanuele-viscuso-festival-del-volo-2017
franco-malerba-emanuele-viscuso-festival-del-volo-2017

Emanuele Viscuso storico organizzatore della prima festa extraterrestre, nel decimo anniversario del primo Convivio di cucina italiana nello Spazio,
al Convegno Scientifico del Festival del Volo.
Tra gli ospiti, Franco Malerba, primo astronauta italiano, che rievocherà la sua emozionante impresa; Amalia Ercoli Finzi, illustre scienziata, capostipite dell’ingegneria spaziale; Donatella Ricci, fisica con la passione per il volo, recente primatista mondiale a bordo di un autogiro; Emanuele Viscuso, maggior esperto di alimentazione nello spazio e altri ospiti, tra cui piloti, meteorologi, alti ufficiali dell’Aeronautica Militare.

Presente per l’Aeronautica Militare il Capitano Debora Corbi fondatrice dell’Associazione Nazionale Aspiranti Donne  Soldato.

emanuele-viscuso-debora-corbi-festival-volo-2017
Emanuele Viscuso – Debora Corbi

Ha fatto gli onori di casa Umberto Cavallaro, presidente ASITAF (Associazione Italiana Astro-filatelia), saggista di storia dell’esplorazione spaziale.

Credits Photo Vaifro Minoretti
Per la gallery completa guarda il video  

 

EMANUELE VISCUSO al Convegno Scientifico del Festival del Volo Parco Experience (ex EXPO) – COMUNICATO STAMPA

 COMUNICATO STAMPA 

Emanuele Viscuso
storico organizzatore della prima festa extraterrestre
al Convegno Scientifico del Festival del Volo
Parco Experience (ex EXPO)
Milano 2 giugno 2017
emanule-viscuso
Paolo Nespoli ed Emanuele Viscuso.       Whashington 2008

 
INTERVENTO DI EMANUELE VISCUSO 

AL CONVEGNO SCIENTIFICO DEL FESTIVAL DEL VOLO

Nel decimo anniversario del primo Convivio di cucina italiana nello Spazio, Emanuele Viscuso rievocherà lo storico evento da lui realizzato nel 2007 con la collaborazione di NASA, ESA e ASI, che vide protagonista nello spazio la cucina italiana. Emanuele Viscuso, artista siciliano dal multiforme ingegno, allora residente a Miami, è sempre stato un instancabile promotore di cultura e, quale delegato in Florida dell’Accademia Italiana della Cucina, nel 2005 propose alla Nasa e ottenne di organizzare, dopo due anni di studi e prove, il primo (e unico) Convivio Spaziale di Cucina Italiana, avvenuto esattamente il 27 ottobre 2007 alle ore 8am (ore 14 in Italia) a bordo della Stazione Spaziale Internazionale. Con questo evento, l’astronauta italiano Paolo Nespoli e altri cosmonauti, raggiungendo con lo shuttle la Stazione Spaziale Internazionale, portarono con sé un pranzo completamente italiano da offrire all’equipaggio già in orbita. L’idea di Viscuso fu non solo quella di celebrare ufficialmente la cucina italiana persino al di fuori della Terra ma anche di promuovere un sostanziale miglioramento nell’alimentazione a bordo delle astronavi e di offrire la possibilità di un evento culturale diverso dal solito in un ambito dove, almeno fino a quel momento, non era stato previsto nulla se non prettamente scientifico. Ulteriore scopo del versatile artista anche quello di usare il cibo, come si fa sulla terra, per celebrare qualcosa, in questo caso l’incontro dei due equipaggi, quello proveniente dalla terra e quello già in orbita, con una vera e propria festa extraterrestre a base di prelibatezze squisitamente italiane. Una cosa del genere non se l’era ancora inventata nessuno e fu così che questo piccolo miracolo d’inventiva, diplomazia e cultura fece ufficialmente di Emanuele Viscuso, premiato per questo dall’Accademia ed encomiato dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, il primo storico organizzatore di feste nello spazio. Viscuso, rientrato per l’occasione in Italia dal Messico, dove ora risiede, celebrerà l’anniversario con lo stesso menu spaziale in una serie di eventi a tema.

IL CONVEGNO SCIENTIFICO AL FESTIVAL DEL VOLO
Per celebrare il 25° anniversario del primo italiano nello spazio, il Festival del Volo ha organizzato un importante convegno scientifico, che avrà luogo presso il Parco Experience (area di Expo 2015) a Rho il prossimo 2 giugno. Astronauti, scienziati, primatisti e studiosi della storia del volo si alterneranno per raccontare le proprie esperienze.

Tra gli ospiti, Franco Malerba, primo astronauta italiano, che rievocherà la sua emozionante impresa; Amalia Ercoli Finzi, illustre scienziata, capostipite dell’ingegneria spaziale; Donatella Ricci, fisica con la passione per il volo, recente primatista mondiale a bordo di un autogiro; Emanuele Viscuso, maggior esperto di alimentazione nello spazio e altri ospiti, tra cui piloti, meteorologi, alti ufficiali dell’Aeronautica Militare.

Faranno gli onori di casa Umberto Cavallaro, presidente ASITAF (Associazione Italiana Astro-filatelia), saggista di storia dell’esplorazione spaziale, autore della mostra sull’Italia nello Spazio, sulle donne astronaute e sul “cibo nello spazio”, che saranno allestite al piano terreno di Palazzo Italia e Marco Majrani, ideatore del Festival del Volo e maggior esperto di storia dell’aerostatica, che rievocherà i primati storici di Milano in campo aeronautico.

– Festival del Volo e Poste Italiane, in collaborazione con ASITAF svilupperanno per l’occasione speciali cartoline e francobolli a tema aerostatico e spaziale.

– Il Festival del Volo è organizzato in collaborazione con Arexpo e Regione Lombardia.

Leggi l’intervista di Vaifro Minoretti a  Emanuele Viscuso

DapArte Figurando

‘Figurando’ Mostra di opere organizzato dall’Ass Sei Artisti in Cerca di un Tempio (SAICET) le opere saranno esposte presso i locali ‘Un tempio per l’arte’ La manifestazione culturale vuole essere la prima di molte altre che hanno come scopo l’arte sotto ogni suo aspetto, pittorico, fotografico, teatrale e cinematografico ecc… #DAPARTE è il tema che trascinerà tutte le rappresentazioni artistiche, rivolto a chi per oigni motivo se sente DA PARTE, un modo per poter realizzare le propie aspirazioni e di mostrarsi al pubblico.

DapArte-figurando-

Clicca qui e buona visione!